«

»

Dic 14

Antartide, paradiso degli astronomi | MEDIA INAF

Nella foto, il telescopio IRAIT a Dome C, con (da sinistra) Michele Maris, Stefano Sartor e Yuri De Pra. Il progetto IRAIT gestisce dal 2006 un telescopio da 80 cm presso la base franco/italiana di Concordia. Il telescopio è gestito dalla Fondazione Clément Fillietroz onlus, che gestisce anche l’Osservatorio Astronomico della regione autonoma valle d’Aosta, ed è diretto da Jean Marc Christille, che ne è il principal investigator, e da Daniele Tavagnacco dell’INAF – Osservatorio astronomico di Trieste, che ne è il manager tecnico. Crediti: INAF

Pubblicato su Nature Astronomy un articolo sulle caratteristiche del sito Dome A per l’osservazione del cielo a infrarossi. Ma vale la pena avventurarsi fin là? Media INAF lo ha chiesto a Michele Maris, astronomo dell’INAF di Trieste da un mese al Polo Sud per lavorare al telescopio IRAIT

Sorgente: Antartide, paradiso degli astronomi | MEDIA INAF

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: