Mar 03

Ascoltando i raggi cosmici alla radio « MEDIA INAF

Sciame di particelle, simulato con il codice CORSIKA, sopra alle antenne LOFAR di Exloo, nei Paesi Bassi. Crediti: ASTRON / KIT / Radboud

Un nuovo metodo ha consentito all’array di antenne olandese LOFAR di captare, a frequenze tra i 30 e gli 80 MHz, segnali prodotti a seguito dell’interazione di particelle ad altissima energia con l’atmosfera. Laura Rossetto: «La tecnica radio rappresenta il futuro per la ricerca dei raggi cosmici»

 

Sorgente: Ascoltando i raggi cosmici alla radio « MEDIA INAF

Lascia un commento

Your email address will not be published.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: