Category: Varie

Apr 26

Spazzatura spaziale: l’Europa fa il punto a Darmstadt – INAF TV

L’orbita bassa attorno alla Terra e quella geostazionaria sono sempre più affollate da satelliti, razzi e vecchia ferraglia. E la questione rifiuti spaziali sta diventando un’emergenza. Ne parlano gli esperti di tutto il mondo a Darmstadt, nello European Space Operations Centre ESA in occasione della settima conferenza europea sul tema space debris in calendario il …

Continua a leggere »

Set 05

StarShot: ecco le nanoastronavi di Hawking – YouTube

Grande come un francobollo, pesante come un foglio di carta. Ingegnerizzata per contenere tutti gli strumenti scientifici necessari, raccogliere dati e immagini, trasmettere a Terra. Eccola l’astronave del futuro, secondo Yuri Milner. Accompagnato sul palco del One World Observatory di New York dal leggendario astrofisico Stephen Hawking, ha appena annunciato un programma ingegneristico da 100 …

Continua a leggere »

Feb 26

Galileo accelera verso quota 14 | A.S.I. – Agenzia Spaziale Italiana

Anticipato a maggio l’ultimo lancio Soyuz che aggiungerà due satelliti pienamente operativi alla configurazione Entro questa estate il sistema europeo di navigazione Galileo potrà contare su 14 satelliti in orbita: la Commissione europea – Program Manager del Programma – ha infatti deciso di accelerare il dispiegamento del segmento spaziale anticipando a maggio il lancio con …

Continua a leggere »

Dic 29

INTEGRAL asteroide a sua insaputa

Roccia vagante? Detrito spaziale di grandi dimensioni? Niente di tutto ciò: WJ2B5AC altro non è che il telescopio ESA per raggi gamma. Pietro Ubertini (INAF): «Curioso che non si siano accorti che, se mai si fosse trattato davvero d’un asteroide, sarebbe dovuto cadere sulla Terra nel 2029!» Sorgente: INTEGRAL asteroide a sua insaputa

Nov 13

NOVA N. 912/12112015 – WT1190F

WT1190F Un oggetto sconosciuto, denominato WT1190F, verosimilmente un pezzo di “spazzatura spaziale”, colpirà la Terra venerdì 13 novembre 2015 alle 06:20 GMT (07:20 CET, 11:50, ora locale), bruciando nell’atmosfera, anche se alcuni detriti potranno cadere nell’Oceano Indiano a circa 100 km al largo della costa meridionale dello Sri Lanka…. Sorgente: AAS NOVA N.912/12112015 – WT1190F