Archivio Categoria: Pianeti extrasolari

Ago 03

Quant’è dura mantenere una buona atmosfera | MEDIA INAF

Un nuovo studio sponsorizzato dall’Istituto di astrobiologia della Nasa rivela che Proxima Centauri b, un esopianeta di dimensioni simili alla Terra nella zona abitabile di una stella nana rossa, potrebbe non essere affatto in grado di mantenersi stretta un’eventuale atmosfera, lasciando la superficie del pianeta in balia alla nociva radiazione stellare e riducendone il potenziale …

Continua a leggere »

Lug 11

Mondi in migrazione verso la stella madre | MEDIA INAF

Come si forma un cosiddetto ”gioviano caldo”? La spiegazione potrebbe arrivare da fenomeni migratori su scala interplanetaria. Lo suggerisce uno studio, coordinato da Aldo Bonomo dell’Inaf di Torino, condotto con lo strumento Harps-N, al Tng, su 231 esopianeti giganti Sorgente: Mondi in migrazione verso la stella madre | MEDIA INAF

Lug 11

Pianeti nati dalle ceneri di una supernova | MEDIA INAF

Sfruttando la potenza degli strumenti che lavorano nel submillimetrico, due ricercatori hanno catturato la debole (e invisibile all’occhio umano) luce proveniente dalla pulsar Geminga. Si tratta di un oggetto ideale per studiare la formazione di pianeti dopo la morte di una stella Sorgente: Pianeti nati dalle ceneri di una supernova | MEDIA INAF

Giu 20

Kepler a quota 4034 | MEDIA INAF

La missione dedicata all’identificazione dei potenziali pianeti al di fuori del Sistema solare fa un ulteriore balzo in avanti, spostando l’asticella oltre quota 4000. Di essi, 10 nuovi candidati potrebbero essere simili per dimensioni alla Terra e trovarsi nella cosiddetta fascia di abitabilità. Il commento della ricercatrice Inaf Isabella Pagano Sorgente: Kepler a quota 4034 …

Continua a leggere »

Video

Extremely Large Telescope: il futuro è adesso | MEDIA INAF

Grandi telescopi oggi in costruzione a confronto. Crediti: Eso

Rendering di Elt, l’Extremely Large Telescope. Crediti: Eso/L. Calçada

Posata oggi la prima pietra di quello che è stato definito il telescopio del futuro: Elt, l’Extremely Large Telescope. Un telescopio che parla italiano: il consorzio Ace (Astaldi, Cimolai ed Eie Group) ha infatti vinto l’appalto per la costruzione della struttura principale del telescopio e della sua imponente cupola, mentre l’Inaf ha in carico la realizzazione della strumentazione d’avanguardia che rappresenta il cuore scientifico dell’Elt

Sorgente: Extremely Large Telescope: il futuro è adesso | MEDIA INAF

Mag 25

Trappist-1h: freddo, solo ma non più incompreso | MEDIA INAF

Sfruttando i dati del telescopio spaziale Kepler della Nasa, un gruppo di astronomi ha identificato un motivo regolare nelle orbite dei pianeti del sistema Trappist-1. I dati e le elaborazioni al computer hanno confermato la teoria sui dettagli orbitali del pianeta più remoto e misterioso dei magnifici sette Sorgente: Trappist-1h: freddo, solo ma non più …

Continua a leggere »

Video

La nana bruna ribelle è un pianeta! O quasi… | MEDIA INAF

Rappresentazione artistica di SIMP0136, la nana bruna che è molto più simile a un pianeta che a una stella. Fa parte del gruppo stellare Carina-Near. Crediti: NASA/JPL, l’immagine è stata editata da Jonathan Gagné

SIMP0136 è 13 volte più massiccia di Giove e a questo stadio il confine tra una nana bruna e un pianeta (in termini di grandezza) è davvero sottile. Stelle di questo tipo che somigliano a pianeti gassosi sono indispensabili per studiare gli esopianeti di tipo gioviano.

Sorgente: La nana bruna ribelle è un pianeta! O quasi… | MEDIA INAF

Apr 26

LHS 1140b, un pianeta pesante ma molto promettente – INAF TV

È stato scoperto un nuovo pianeta extrasolare che entusiasma i ricercatori. LHS 1140b, questa la sua sigla, ha infatti caratteristiche tali da essere al momento il soggetto più promettente per lo studio di un’atmosfera aliena. Servizio di Stefano Parisini, Media Inaf Leggi i dettagli su: https://www.media.inaf.it/2017/04/19/… — INAF-TV è il canale YouTube di Media INAF …

Continua a leggere »

Apr 07

La migrazione violenta dei giganti caldi | MEDIA INAF

Si chiamano gioviani caldi, e sono conosciuti anche come giganti gassosi o hot Jupiters: si tratta di una classe di esopianeti di cui abbiamo parlato spesso e sulla cui origine la nostra conoscenza fa oggi un importante passo avanti grazie al programma osservativo Gaps (Global Architecture of Planetary Systems). Due diversi studi a guida Inaf, …

Continua a leggere »

Mar 14

A Morning Voyager: TNG, il cacciatore d’esopianeti | INAF Multimedia Gallery

Servizio andato in onda nella puntata di domenica 12 marzo 2017 della trasmissione “Morning Voyager”, su Rai 2 Sorgente: A Morning Voyager: TNG, il cacciatore d’esopianeti | INAF Multimedia Gallery

Post precedenti «