Category: Planetologia

Dic 15

Riaccesi i razzi del Voyager 1 dopo 37 anni | MEDIA INAF

Martedì scorso, 28 novembre 2017, nello spazio interstellare a 21 miliardi di km di distanza da noi, i propulsori del Voyager 1 si sono riavviati dopo 37 anni di inutilizzo per controllare l’assetto della sonda spaziale. E hanno funzionato alla perfezione .entry-header Voyager 1. Crediti: Nasa/Jpl-Caltech Non ci sarebbe nulla di strano se, provando a …

Continua a leggere »

Dic 12

Gravity, mostra al Maxxi fra arte e scienza | MEDIA INAF

.entry-header Dal 02.12.2017 al 22.04.2018 Il pensiero creativo di artisti e scienziati alla prova dei grandi interrogativi posti dal cosmo. Questo il tema della mostra che inagura domani, sabato 2 dicembre, a Roma, a cura del Maxxi, dell’Agenzia spaziale italiana e dell’Istituto nazionale di fisica nucleare. Aeroke di Tomás Saraceno e modello dell’antenna Cassini nell’allestimento …

Continua a leggere »

Nov 24

Ecco ’Oumuamua, il nostro ospite interstellare | MEDIA INAF

.entry-header Rappresentazione artistica dell’asteroide interstellare ’Oumuamua. Dalle osservazioni condotte con il VLT sembra che sia un oggetto scuro, rossastro, lungo circa 400 metri, roccioso o con un elevato contenuto di metalli. Non assomiglia a nulla di quanto di solito vediamo nel Sistema solare. Crediti: Eso/M. Kornmesser Il 19 ottobre 2017 il telescopio Pan-Starss 1, alle Hawaii, …

Continua a leggere »

Nov 22

Su Marte scorre sabbia | MEDIA INAF

.entry-header L’immagine mostra la parte superiore del bordo meridionale del cratere di Tivat, ripresa nel 2011 dalla fotocamera ad alta risoluzione Imaging Science Experiment (HiRISE) sul Mars Reconnaissance Orbiter della Nasa. Il nord è verso l’alto e la pendenza scende verso nord-ovest. La vista si estende su un’area larga circa 300 metri (la scala di …

Continua a leggere »

Nov 13

Sognando Marte, una grande mostra a Madrid | MEDIA INAF

Inaugurata oggi, mercoledì 8 novembre, nella capitale spagnola la mostra “Marte. La conquista de un sueño”. Il percorso espositivo comprende anche libri, strumenti scientifici e stampe originali provenienti dal Museo Copernicano dell’Inaf di Roma, che è tra i consulenti scientifici della mostra Sorgente: Sognando Marte, una grande mostra a Madrid | MEDIA INAF

Ott 23

International Observe the Moon Night, November 28, 2017

International Observe the Moon Night (InOMN) is an annual worldwide public event that encourages observation, appreciation, and understanding of our Moon and its connection to NASA planetary science and exploration, as well as the cultural and personal connections we all have with Earth’s nearest neighbor. Everyone on Earth is invited to join the celebration by …

Continua a leggere »

Ott 20

Orionidi, lo spettacolo delle stelle di ottobre – Repubblica.it

Le stelle cadenti non sono solo uno spettacolo estivo. Basta coprirsi bene per affrontare la notte, ancora non troppo rigida, per poterne ammirare un bella manciata. Ottobre è il mese delle Orionidi, uno degli sciami principali di questo periodo dell’anno. Il picco è previsto per la notte tra il 21 e il 22 ottobre, se …

Continua a leggere »

Ott 11

Tabby, un poliziesco in chiave stellare – MEDIA INAF

C’è un mistero che avvolge, letteralmente, la stella di Tabby. Scartate le megastrutture aliene come causa delle sue ingenti e rapidissime variazioni di luminosità, le ricercatrici e i ricercatori che indagano sul caso passano al setaccio tutti i possibili fenomeni sospettati… Sorgente: Tabby, un poliziesco in chiave stellare

Ott 11

ATMOSFERA TEMPORANEA DA ATTIVITÀ VULCANICA PER LA LUNA ANTICA

La Luna non ha praticamente atmosfera oggi. Tuttavia, secondo un recente studio, potrebbe averla avuta, e di una certa entità, 3 o 4 miliardi di anni fa, quando eruzioni vulcaniche sulla sua superficie emettevano nuvole gigantesche di gas ….

Ott 05

Giovedì notte Tritone occulta una stella | MEDIA INAF

All’una e 51 della notte fra il 5 e il 6 ottobre telescopi puntati sulla più grande fra le lune di Nettuno: grazie al transito davanti a una stella, avremo un’opportunità imperdibile per analizzarne l’atmosfera. I dati della missione Esa Gaia consentono di pianificare con precisione l’osservazione del fenomeno, possibile anche con telescopi amatoriali Sorgente: …

Continua a leggere »