Archivio Categoria: Mercurio

Mag 25

Messenger, l’ultimo episodio è in 3D | MEDIA INAF

La missione Nasa a Mercurio si chiude ufficialmente il 31 maggio. A inizio mese è stata resa pubblica la 16esima e ultima release dei dati, e per l’occasione è stata distribuita anche una nuova versione del tool interattivo 3D Sorgente: Messenger, l’ultimo episodio è in 3D | MEDIA INAF

Gen 03

Il cielo di gennaio 2017 – INAF TV

Pubblicato il 01 gen 2017 La potremmo definire una stella che si fa in quattro: Capella, l’astro principale della costellazione della costellazione dell’Auriga che domina il cielo invernale, distante 42 anni luce da noi e la sesta più brillante di tutta la volta celeste, è in realtà un sistema multiplo composto da ben due coppie …

Continua a leggere »

Dic 03

Il cielo del mese di dicembre 2016 – INAF TV

Messier 35 o M35 in breve è l’ammasso stellare più brillante presente della costellazione dei Gemelli, ben visibile in queste lunghe sere di dicembre, tra est e sud: non è facilissimo da osservare ad occhio nudo, ma già con un piccolo binocolo rivela il gruppo di astri più brillanti che lo compongono. M35 dista da …

Continua a leggere »

Lug 05

Mercurio e i suoi segreti « MEDIA INAF

Mercurio osservato con la sonda MESSENGER targata Nasa svela un’inspiegabile eterogeneità della sua superficie. Un gruppo di ricercatori del Johnson Space Centre di Houston ha provato a darne una spiegazione simulando come queste rocce si siano differenziate al variare della pressione e temperatura di formazione. Il commento di Gabriele Cremonese (INAF) Sorgente: Mercurio e i …

Continua a leggere »

Video

Il cielo di luglio 2016 – INAF TV

Avete voglia di ammirare con i vostri occhi Giove, il più grande pianeta del Sistema solare prima che, per un po’ di tempo, si vada a nascondere nel bagliore del Sole? In questo mese di luglio, specie nella prima parte, vi sarà ancora facile farlo, guardando già a prima sera verso ovest. Lo troverete basso sull’orizzonte, e con il passare dei giorni la sua altezza continuerà a scendere, lasciandoci sempre meno tempo per osservarlo. Chi invece non avrà proprio di questi problemi è la sonda Juno, che il quattro luglio si inserirà in un’orbita polare attorno a Giove. Dopo cinque anni di viaggio, Juno inizierà la sua esplorazione di Giove grazie al suo equipaggiamento di prim’ordine, composto da ben 10 strumenti scientifici. Il nostro paese è protagonista con due degli strumenti a bordo: JIRAM , ovvero Jupiter InfraRed Auroral Mapper, per lo studio delle aurore e dell’atmosfera e un transponder in banda Ka per studi gravitazionali. JIRAM è stato fornito dall’Agenzia spaziale Italiana e sviluppato con il supporto scientifico dell’Istituto Nazionale di Astrofisica. Seguiteci su Media INAF, vi terremo aggiornati anche su questa nuova e affascinante missione!
Continuiamo ora nel nostro giro della volta celeste di luglio, per conoscere costellazioni, pianeti e fenomeni che caratterizzeranno questo mese.
Verso sud, dicevamo, domina la scena la costellazione dello Scorpione, bassa sull’orizzonte. Ad affiancarlo, verso ovest, il Sagittario e verso est la Bilancia. Più in alto c’è l’Ofiuco.
Verso ovest tramontano la vergine e il leone, mentre alzando lo sguardo è facile individuare la costellazione di Boote con la brillante Arturo, la Chioma di Berenice e l’orsa maggiore.
Attorno alla stella polare, verso nord, ruotano le costellazioni della Giraffa, del Drago, Cefeo e Cassiopea.
Verso est invece sorgono il Pegaso, l’Acquario, il Capricorno.
Alte sull’orizzonte, quasi allo zenit, le tre costellazioni che dominano il cielo di questi mesi, ovvero il cigno, la lira e l’aquila. Le loro stelle principali, rispettivamente Deneb, Vega e Altair, formano il cosiddetto triangolo estivo.

Per quanto riguarda i pianeti, Mercurio sarà quasi sempre difficile da osservare: sarà infatti in congiunzione con il sole il 7, si potrà provare a individuarlo verso fine mese ad ovest, molto basso sull’orizzonte nelle luci del crepuscolo serale.
Anche Venere sarà difficile da scorgere ed essendo vicino a Mercurio, ha condizioni di osservabilità molto simili ad esso.
Marte è ben visibile verso sud già sul far della sera. Con il trascorrere della notte si può seguire il suo percorso nel cielo mentre scende e poi tramonta a sud Ovest poco dopo la mezzanotte.
Anche Saturno ha una buona visibilità nei cieli serali di luglio: lo possiamo scogere sul far della sera verso sud e spostarsi progressivamente verso ovest fino a tramontare a sud ovest in piena notte.
Anche a luglio la Luna, che sarà nuova il 4 e piena il 20, darà vita a delle interessanti congiunzioni. Con Giove il 9 luglio, a sera verso ovest, e con Marte il 14, per tutta la prima parte della notte tra sud e sud ovest. Il nostro satellite naturale sarà infine in congiunzione con Saturno nelle notti del 15 e del 16.


INAF-TV è il canale YouTube di Media INAF.

Mag 24

NOVA NEWSLETTER AAS 996 08052016 – 9 MAGGIO 2016: TRANSITO DI MERCURIO SUL SOLE

Il  pomeriggio del 9 Maggio 2016 è avvenuto il transito di Mercurio sul Sole (v. Circolare interna n. 187, maggio 2016). Purtroppo le condizioni meteorologiche previste soprattutto nel Nord-Ovest d’Italia non sono state molto favorevoli. In alternativa si è seguito il fenomeno su una delle dirette web programmate. Ne abbiamo proposte alcune…. Sorgente: NOVA NEWSLETTER …

Continua a leggere »

Mag 06

Transito di Mercurio | Museo dell’Astronomia e dello Spazio

Infini.to – Museo dell’Astronomia e dello Spazio, Planetario di Pino Torinese e Osservatorio Astrofisico di Torino vi invitano lunedì 9 maggio a partecipare all’evento dedicato al transito di Mercurio davanti al Sole. Per diverse ore Mercurio, molto più piccolo della nostra stella, sarà visibile come un piccolo disco scuro che si muove sulla superficie del …

Continua a leggere »

Mag 04

Transito di Mercurio sul sole il 9 maggio 2016 – Associazione Astrofili Urania

In occasione dell’evento, l’Osservatorio Astronomico di Luserna San Giovanni sarà aperto al pubblico dalle ore 10.00 per tutta la giornata.Il transito avrà luogo dalle ore 13 sino a fine giornata. Durante l’intera giornata sarà possibile guardare il Sole con appositi strumenti di osservazione in diverse bande. Sorgente: Transito di Mercurio sul sole il 9 maggio …

Continua a leggere »

Mag 04

9 maggio: Mercurio in transito « MEDIA INAF

  Si avvicina l’evento astronomico dell’anno: il 9 maggio il pianeta Mercurio transiterà davanti al disco solare. Un fenomeno piuttosto raro: 13 anni fa l’ultima volta che in Italia è stato possibile osservarlo Sorgente: 9 maggio: Mercurio in transito « MEDIA INAF

Apr 29

Il cielo di maggio 2016 – INAF TV

Per percepire meglio il passaggio del pianeta Mercurio, assai piccolo rispetto al disco solare, si consiglia di ingrandire a tutto schermo il video. Si avvicina l’evento astronomico dell’anno, almeno qui in Italia: il 9 maggio il pianeta Mercurio transiterà davanti al disco solare. Un fenomeno alquanto raro: l’ultima volta che è stato possibile seguirlo dal …

Continua a leggere »

Post precedenti «