Cielo di Novembre 2018 « Coelum Astronomia

Verso la mezzanotte si avvicinerà al “mezzocielo superiore” (il punto in cui l’equatore celeste taglia il meridiano, che alle nostre latitudini è situato a circa 48° di altezza) l’inconfondibile figura del cacciatore celeste Orione, accompagnato dal Toro, con le splendide Pleiadi e l’ammasso delle Iadi dominato da Aldebaran.
Seguono i Gemelli e il Cane Maggiore. Più in basso, il meridiano sarà attraversato dalla estesa ma debole costellazione dell’Eridano.
Il Cigno e il grande quadrato di Pegaso saranno al tramonto sull’orizzonte ovest, mentre dalla parte opposta del cielo starà sorgendo l’inconfondibile sagoma del Leone.

Aspetto del cielo per una località posta a Lat. 42° – Long. 12°E La cartina mostra l’aspetto del cielo alle ore (TMEC): 1 Nov. > 00:00; 15 Nov. > 23:00; 30 Nov. > 22:00. Crediti: Coelum Astronomia CC-BY

Il mese di novembre è caratterizzato da notti sempre più lunghe e fresche con il clima che si fa più vicino a quello della stagione invernale. Tutto ciò comporta di solito una maggiore limpidezza del cielo rispetto ai mesi precedenti, sperando come sempre nell’assenza di nuvole e pioggia.

La notte astronomica inizia in media alle 18:30, così che in presenza di buone serate ci saranno a disposizione diverse ore per godere delle costellazioni autunnali e dei declinanti asterismi estivi, primo tra tutti il grande triangolo estivo.

➜ Continua l’esplorazione del Cielo di novembre con la UAI che questo mese ci porta nell’ammasso doppio del Perseo.

IL SOLE

Nel corso del mese continuerà la discesa della nostra stella verso declinazioni e culminazioni al meridiano sempre più basse. Alle ore 0:00 del 1 novembre la sua declinazione sarà di –14,3°, mentre alle stessa ora del 1 dicembre avrà già raggiunto i –21,7°: questo si tradurrà in una perdita del periodo di luce (variabile secondo la latitudine) di circa 1 ora.

COSA OFFRE IL CIELO

Per quanto riguarda i pianeti, potremo continuare a seguire Saturno nella prima serata tra le stelle del Sagittario e Marte entro i confini della costellazione del Capricorno. Venere è tornato ad essere la “stella del mattino”, mentre Giove e Mercurio saranno visibili solo per parte del mese, entrambi verso la loro congiunzione eliaca, ma li potremo osservare il 27 novembre incontrarsi a una distanza di soli 26′ sul campo del coronografo LASCO C3.  Tra le opposizioni asteroidali di maggior rilievo per il mese di ottobre, si distingue per poco quella dell’asteroide (3) Juno, del 16 novembre.

Una magnifica ripresa di un bolide appartenente allo sciame delle Leonidi, ripreso dall’Appennino romagnolo il 17 novembre 1998 da Lorenzo Lovato.

Continuiamo a proporvi anche gli sciami meteoritici più deboli ma che a volte possono stupire. Le Leonidi sono lo sciame meteorico tipico del mese di novembre che ci darà la possibilità di osservare qualche “stella cadente”, proprio come accade con le più famose Perseidi, le “Lacrime di San Lorenzo” che si manifestano nel mese di agosto. Il radiante, ossia il punto del cielo da cui le meteore apparentemente provengono, è situato nella “falce” della costellazione del Leone (da cui il nome dello sciame) ed è normalmente attivo dal 10 al 23 novembre, con un massimo che si posiziona attorno al 17 novembre con uno ZHR (Zenital Hourly Rate) normalmente nell’ordine delle 10-20 meteore/ora. Maggiori informazioni all’interno della rivista e un aiuto per la ripresa da Giorgia Hofer:

Fotografiamo le Leonidi

Continua come sempre, con le congiunzioni di nota, e tanti altri dettagli e cartine, su:

➜ Il Cielo di Novembre su Coelum Astronomia 227

Hai compiuto un’osservazione? Condividi le tue impressioni, mandaci i tuoi report osservativi o un breve commento sui fenomeni osservati: puoi scriverci a segreteria@coelum.com.
E se hai scattato qualche fotografia agli eventi segnalati, carica le tue foto in
PhotoCoelum!

E ancora su Coelum astronomia 226

ISS 2 bianconi

➜ La LUNA di novembre.
Approfondimento: Guida all’osservazione della Regione di Fra Mauro

➜ Leggi le indicazioni di Giuseppe Petricca sui principali passaggi della ISS a novembre

Comete. Si avvicina la Wirtaten.

Supernovae! Il quinto meeting dell’Italian Supernovae Search Project, con una doppia scoperta dell’ultima ora

➜ La terza parte della rubrica alla scoperta della costellazione del Drago

e il Calendario di tutti gli eventi di novembre 2018, giorno per giorno!

Da Coelum astronomia 223 non dimentichiamo invece Catch the Iridium! Un appello per tutti gli astrofotografi, riprendiamo gli iridium flare prima che… scompaiano!


Coelum Astronomia 227 - 2018Tutti consigli per l’osservazione del Cielo di Novembre su Coelum Astronomia 227

Leggilo subito cliccando qui a fianco, è gratuito!

Semplicemente lascia la tua mail (o clicca sulla X) e leggi!

L’indirizzo email verrà utilizzato solo per informare delle prossime uscite della rivista.

 

Source: Cielo di Novembre 2018 « Coelum Astronomia

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: