«

»

Dic 31

L’esosfera lunare svelata da LADEE « MEDIA INAF

 

Le fonti primarie di sodio e potassio nell’esosfera lunare. La regione gialla rappresenta l’esosfera dominata dal sodio, che ha un’estensione maggiore nella parte illuminata dal Sole a causa delle temperature più elevate. Le fonti includono: il desorbimento (o rilascio) stimolato di fotoni dovuto alla luce solare ultravioletta, la polverizzatione (sputtering) causata da protoni del vento solare e la vaporizzazione da impatto meteoroide, come quello rappresentato delle Geminidi. Questi processi sono influenzati anche dal passagigo della Luna attraverso la magnetosfera terrestre (in verde) e la regione più esterna, che precede la magnetopausa (in rosso). Crediti: Colaprete et al. 2015

Uno studio recente, apparso ieri sulle pagine di Science, mostra che l’abbondanza di sodio e potassio nell’esosfera lunare dipende dalla sua esposizione al Sole, dalla presenza di sciami meteorici e dalla composizione della superficie. I dati sono stati raccolti dalla sonda spaziale Lunar Atmosphere and Dust Environment Explorer della NASA tra l’ottobre 2013 e l’aprile 2014

Sorgente: L’esosfera lunare svelata da LADEE « MEDIA INAF

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: