«

»

Set 22

Rarissima “eclisse di superluna” il 28 Settembre 2015

LunaRossaEclisseUna eclissi lunare totale si verificherà il 28 settembre 2015, anche se si tratta di un’eclisse molto particolare: il nostro satellite apparirà in cielo con dimensioni angolari particolarmente grandi, ed essendo anche vicino all’orizzonte, assumerà anche un particolare colorito rossastro. Questo tipo di eclisse viene comunemente denominato “eclisse di superluna”, è molto rara e si è verificata solo 4 volte in un secolo: l’ultima fu circa 33 anni fa.
.E ‘la seconda delle due eclissi lunari totali nel 2015, e la ultima di una tetrade (quattro eclissi lunare totale in serie). Altre eclissi della tetrade sono quelli di 15 aprile 2014, 8 ottobre 2014, e 4 aprile 2015.

Un’eclissi lunare si verifica quando la Luna passa all’interno dell’ombra della Terra. All’inizio dell’eclissi, l’ombra della Terra prima scurisce leggermente la Luna (fase di penombra). Poi, l’ombra comincia a “coprire” in parte la Luna, per porzioni via via crescenti fino alla totalità (fase d’ombra) facendo apparire la parte “oscurata” (cioè entro il cono d’ombra) di un colore rosso-marrone scuro (in genere il colore può variare in base alle condizioni atmosferiche).
La Luna sembra essere rossastra a causa dello scattering di Rayleigh (lo stesso effetto che ci fa apparire il tramonto del Sole con una colorazione rossastra) e della rifrazione della luce.

La luna sembrerà dunque essere più grande del normale, e l’eclisse avverrà solo 59 minuti dopo il suo massimo avvicinamento alla Terra nel 2015 (il minimo perigeo del 2015, ovvero quando la Luna si troverà nel punto più vicino al nostro pianeta: poco meno di 367mila chilometri), che si verificherà, per una fortunosa coincidenza, a metà eclisse. Per questo ci apparirà anche un po’ più grande del solito mentre si ‘immergerà’ nell’ombra creata dal nostro pianeta colorandosi di una tinta ambrata, caratteristica dell’eclissi lunare.
Quando la Luna entra nel cono d’ombra della Terra, infatti, viene comunque raggiunta da una parte dei raggi del Sole: la nostra atmosfera assorbe le lunghezze d’onda verso il blu mentre filtra molto di meno quelle verso il rosso, specie se il nostro satellite si trova in prossimità dell’orizzonte: infatti, contrariamente a un’astro posto allo zenit (sopra la nostra testa), la luce riflessa della Luna, prossima all’orizzonte, dovrà percorrere uno spessore più grande della nostra atmosfera, che filtrerà sempre più la componente blu della sua usuale luce bianca, lasciandoci solo le componenti più rosse dello spetto del visibile.

Purtroppo in Italia sarà visibile solo quando saranno da poco passate le due del mattino, un’orario senz’altro poco comodo, e che non permette a astrofili o a strutture osservative di poter organizzare serate ad hoc.

Per chi vorrà osservare e fotografare il fenomeno, che sarà visibile da tutta Italia, basterà tenere d’occhio la Luna dalle 2:11 del mattino del 28 settembre. Da quando, cioè, entrerà nella zona di penombra.

Dalle 3:07 comincerà a entrare invece nella zona d’ombra mentre il momento clou, la totalità (tutta la Luna nella zona d’ombra) inizierà a partire dalle 4:07 fino alle 5:23.
Il tutto si concluderà alle 7:23, quando la Luna sarà prossima all’orizzonte (e in alcune parti d’Italia sarà appena tramontata).

Qui sotto riportiamo i contatti dell’eclisse, riferiti al nostro fuso orario (CEST) e all’ora universale (UTC), riferite naturalmente per il Piemonte (orari validi per Torino).

 

Ora locale dei contatti (Torino)
Evento
Fuso orario
UTC CEST
P1 Ingresso Penombra*
00:12 02:12
U1 Ingresso ombra 01:07 03:07
U2 Inizio totalità 02:11 04:11
mid Punto centrale eclisse 02:47 04:47
U3 Uscita totalità 03:23 05:23
U4 Uscita ombra 04:27 06:27
P4 Uscita penombra* 05:22 07:22

* La fase di penombra dell’eclisse cambia l’aspetto della Luna solo leggermente e in genere non è evidente.

Punti di contatto relative alle ombre umbral e penombra della terra, qui con la luna vicino sta scendendo nodo

I tempi di totale eclissi lunari sono determinati dai suoi contatti: [4]

P1 (I contatto): Ingresso nella penombra della Terra.
U1 (II contatto): Inizio dell’eclisse parziale.Ingresso nell‘ombra della Terra.
U2 (III contatto): Inizio dell’eclisse totale. La superficie della Luna è interamente all’interno ombra della Terra.
Mid: La fase di picco del eclissi totale. La Luna è nel punto più vicino al centro dell’ombra della Terra.
U3 (IV contatto): Fine dell’eclisse totale. La Luna comincia ad uscire dall’ombra della Terra.
U4 (V contatto): Fine dell’eclisse parziale. La Luna comincia ad uscire dalla penombra della Terra.
P4 (VI contatto): Fine della penombra. La penombra della Terra non è più a contatto con la Luna

Il Virtual telescope project dell’osservatorio di Ceccano (FR) trasmetterà l’evento in diretta streaming.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: