Archivio Tag: Atmosfere planetarie

Set 11

Corsa di nuvole nel cielo di Venere | MEDIA INAF

La sonda giapponese Akatsuki, in orbita attorno al pianeta, ha scoperto un flusso di nubi che ruota ad altissima velocità attorno alla fascia equatoriale. Lo studio è stato pubblicato su Nature Geoscience. Sorgente: Corsa di nuvole nel cielo di Venere | MEDIA INAF

Video

Extremely Large Telescope: il futuro è adesso | MEDIA INAF

Grandi telescopi oggi in costruzione a confronto. Crediti: Eso

Rendering di Elt, l’Extremely Large Telescope. Crediti: Eso/L. Calçada

Posata oggi la prima pietra di quello che è stato definito il telescopio del futuro: Elt, l’Extremely Large Telescope. Un telescopio che parla italiano: il consorzio Ace (Astaldi, Cimolai ed Eie Group) ha infatti vinto l’appalto per la costruzione della struttura principale del telescopio e della sua imponente cupola, mentre l’Inaf ha in carico la realizzazione della strumentazione d’avanguardia che rappresenta il cuore scientifico dell’Elt

Sorgente: Extremely Large Telescope: il futuro è adesso | MEDIA INAF

Feb 23

Sette pianeti per Trappist-1

Grazie a un’intensa campagna osservativa, condotta con telescopi terrestri e spaziali, un team internazionale di ricercatori ha scoperto che la stella Trappist-1 ospita almeno sette pianeti, tutti di dimensioni simili alla Terra. I dati mostrano che, potenzialmente, sono tutti e sette in grado di ospitare acqua allo stato liquido Sorgente: Sette pianeti per Trappist-1 Salva

Dic 12

La stella t’acceca? Basta un chip | MEDIA INAF

Un nuovo dispositivo interferometrico promette di captare la debole luce emessa dai pianeti extrasolari annullando (o quasi) quella proveniente dai loro soli. Realizzato dai ricercatori dell’Australian National University, consentirebbe di cercare mondi le cui atmosfere contengono ozono, un buon indicatore della possibile presenza di vita Sorgente: La stella t’acceca? Basta un chip | MEDIA INAF

Feb 01

Plutone dipinto di blu « MEDIA INAF

Ottenute il 14 luglio scorso dallo strumento LEISA a bordo della sonda NASA New Horizons, le ultime analisi spettrali ci fanno vedere per la prima volta l’atmosfera del pianeta nano in infrarosso, e mostrano come il ghiaccio d’acqua copra buona parte della sua superficie Sorgente: Plutone dipinto di blu « MEDIA INAF