Archivio Tag: Buchi neri

Set 05

Con la “Z Machine” a un passo dal buco nero | MEDIA INAF

Riproducendo per la prima volta qui sulla Terra le condizioni fisiche presenti nei dischi di accrescimento, un team di fisici dei Sandia Labs ha dimostrato sperimentalmente che i modelli attuali sui processi di alimentazione dei buchi neri vanno rivisti. Con un commento di Luigi Piro del progetto Ahead Sorgente: Con la “Z Machine” a un …

Continua a leggere »

Giu 08

Tutti pazzi per le onde gravitazionali | MEDIA INAF

Con la scoperta delle onde gravitazionali si apre una nuova branca dell’astronomia, l’astronomia gravitazionale. Le onde gravitazionali, al contrario dei fotoni, viaggiano indisturbate nello spazio tempo, attraversando tutto ciò che incontrano: messaggere perfette, dunque, dal Big Bang fino a noi Sorgente: Tutti pazzi per le onde gravitazionali | MEDIA INAF

Dic 14

L’astronomia nella top ten Altmetric | MEDIA INAF

Altmetric Top 100 è una classifica annuale che misura gli articoli scientifici più popolari, a seconda di quanta diffusione hanno avuto e quanta attenzione e dibattito hanno generato sui social media e media online. Quest’anno, l’astrofisica è l’argomento di ben tre articoli tra i primi dieci della classifica. Le relative news sono state assai apprezzate …

Continua a leggere »

Ago 15

Studio: i buchi neri non sono senza fondo: verso la conferma l’ipotesi di Hawking – Repubblica.it

Esperimento della Technion University in Israele: “L’energia può fuggire”, risvolti anche in campo quantistico Sorgente: Studio: i buchi neri non sono senza fondo: verso la conferma l’ipotesi di Hawking – Repubblica.it

Giu 28

NOVA NEWSLETTER AAS 1002 29052016 – RAPIDA FORMAZIONE DI BUCHI NERI SUPERMASSICCI NELL’UNIVERSO PRIMORDIALE

  Utilizzando dati provenienti da tre telescopi spaziali (Hubble Space Telescope, Chandra X-ray Observatory e Spitzer Space Telescope), è stato ipotizzato il fenomeno che ha potuto produrre buchi neri supermassicci nell’universo primordiale…. Sorgente: NOVA NEWSLETTER AAS 1002 29052016 – RAPIDA FORMAZIONE DI BUCHI NERI SUPERMASSICCI NELL’UNIVERSO PRIMORDIALE

Mag 24

Il «cacciatore di stelle» che cattura i raggi cosmici – La Stampa

A Occhieppo il rivoluzionario strumento per studiare le galassie. Il suo nome è Amd5 ed è in grado di rilevare i raggi cosmici al di fuori della Via Lattea, per individuare supernove e buchi neri fino ad oggi sconosciuti. Si tratta dell’ultimo strumento di cui si è arricchito l’Osservatorio astronomico biellese, grazie al quale il …

Continua a leggere »

Mag 04

Un’onda da tre milioni di dollari « MEDIA INAF

Un milione ai tre fondatori di LIGO: Ronald Drever, Kip Thorne e Rainer Weiss. Gli altri due da dividersi equamente fra i 1012 membri della collaborazione che ha rivelato per la prima volta le onde gravitazionali, fra i quali Marica Branchesi: «A casa arrivano sia a me che al mio compagno, e direi che se …

Continua a leggere »

Mar 14

Il tempismo dei buchi neri in rotazione

Un team internazionale di scienziati aveva previsto che OJ 287, uno dei buchi neri più massicci dell’Universo, avrebbe emesso un lampo di luce ottica verso la fine di novembre 2015. La campagna di osservazioni pianificate ha confermato le loro previsioni. I risultati sono molto promettenti per la ricerca di sorgenti di onde gravitazionali. Il commento …

Continua a leggere »

Feb 25

Stelle, buchi neri e onde gravitazionali – Focus.it

Quando i fisici del LIGO (Laser Interferometer Gravitational-wave Observatory) degli Stati Uniti hanno raccontato al mondo la scoperta delle onde gravitazionali (vedi su Focus.it), il 11 febbraio 2016, hanno fatto riferimento all’evento cosmico più meravigliosamente catastrofico che si possa immaginare: la fusione di due buchi neri in un nuovo buco nero. Dietro l’evento c’è una …

Continua a leggere »

Feb 12

Albert sul surf « MEDIA INAF

L’esattezza dell’intuizione che Einstein ebbe 100 anni fa è stata confermata dalla prima misurazione diretta delle onde gravitazionali. Ma come venne in mente al buon Albert di formulare tale teoria e, soprattutto, cosa direbbe alla luce dei risultati giunti oggi da LIGO? Non essendo semplice procedere a un’intervista con l’altro mondo, ci siamo rivolti a …

Continua a leggere »

Post precedenti «