Luna made in China « MEDIA INAF

Il rover lunare cinese, Yutu, fotografato dal suo lander Chang’e-3 dopo l’atterraggio nel Mare Imbrium, un bacino da impatto gigante nel quale si riversarono, successivamente, colate laviche. Crediti: CNAS / CLEP

Quarant’anni dopo le missioni lunari USA e URSS, il rover cinese Yutu ha individuato nel Mare Imbrium una roccia basaltica dalla composizione inedita, diversa da quella dei campioni raccolti e analizzati negli anni Settanta nel corso dei programmi Apollo e Luna. I risultati su Nature Communications

Sorgente: Luna made in China « MEDIA INAF

Il farmaco cialis generico trova prezzi ripristina la reazione normale sulla stimolazione sessuale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: