Return to 7° Barcamp per l’Astronomia – Castello della Contessa Adelaide, Susa (TO)

PROGRAMMA

PROGRAMMA DEL BARCAMP

VII BARCAMP “CIELIPIEMONTESI” – PROGRAMMA

SUSA – 19 OTTOBRE 2019

09:00-09:45       Registrazione dei Partecipanti  e  Caffè di benvenuto

09:45-10:00       Saluto del Presidente AAS

SESSIONE I – “ANNO DELLA LUNA”

10:00-10:30       Andrea Bologna  –  A.A.S.
                          Luna: Perché ci siamo andati? E perché non ci siamo più tornati?          

Quest’anno è capitato spesso di parlare di Luna e la domanda che il pubblico fa più spesso è: “Ma perché ci siamo andati? E perché non ci siamo più tornati?”
Ho scelto allora di approfondire la risposta sviluppando in particolare tre filoni: una ragione di geopolitica internazionale, una ragione di politica interna americana, una ragione caratteriale legata in particolare al popolo americano ed alla sua classe politica.
In pochi minuti ho cercato di introdurre questi tre aspetti (un approfondimento più lungo sarebbe forse fuori luogo), che potrebbero essere utili agli astrofili per un ripasso, visto che l’anno della Luna non è ancora finito e, come si è visto, l’argomento ancora accende l’entusiasmo della gente.

10:30-11:00       Andrea Ainardi  –  A.A.S.    
                         La Luna di Apollo 11, una “magnifica desolazione”           

Un breve sguardo alle emozioni di cinquant’anni fa…

11:00-11:30       Valentina Maria Merlino  –  A.A.S. 
                          Ritorno alla Luna         

Durante l’intervento verranno approfonditi alcuni dei più importanti progetti futuri relativi all’esplorazione lunare. In particolare, si parlerà del programma cinese, con riferimento alla missione Chang’e-5, e del programma lunare previsto dall’India: in questo caso, verrà fatto un focus sull’obiettivo Polo Sud lunare e sulla sua importanza per l’approfondimento delle conoscenze in merito alla composizione e all’età del nostro satellite. Tra gli argomenti trattati, verranno inoltre dati spunti di approfondimento relativi al progetto Lunar Gateway, nonché sulle prospettive e progetti in corso relativi alla progettazione di una base permanente per l’uomo sulla Luna.

11:30-12:00       Pierfrancesco Bianca, Federico Civaia e Giovanni Grimaldi  –  Politecnico di Torino
                          L.I.G.H.T. Project

Siamo un gruppo di studenti che presenteranno un progetto preliminare per una serra lunare, a ridotto consumo energetico, per coltivazione e allevamento ittico, nell’ottica di una futura colonizzazione della Luna.

12:00-12:30       Piero Galeotti  –  Università di Torino
Ricordi di un astronomo del luglio 1969

13:00-14:30       Pranzo
Visita libera al Museo Civico
Visita libera alla sede AAS e all’Osservatorio (SPE.S.-Specola Segusina)

SESSIONE II – “ASSOCIAZIONI ASTROFILE”

14:30-15:00       Alberto Andreis  –  A.A.B.
                          Uno sguardo al futuro: la nuova UAI!

La riforma dell’UAI, passa attraverso una nuova visone «allargata», generatrice di valore aggiunto per Associazioni e per singoli che ritrovano il ruolo di protagonisti.

15:00-15:30       Lorenzo Sicignano  –  Osservatorio Cassini Perinaldo (IM) 
                          Cassini: l’astronomia a Perinaldo           

La vita e le scoperte dell’astronomo G.D. Cassini. Un viaggio alla scoperta dell’astronomia e della divulgazione scientifica nel borgo delle stelle, Perinaldo. I cambiamenti, le innovazioni e gli eventi che hanno reso l’osservatorio di Perinaldo un polo astronomico significativo per l’Italia.

SESSIONE III – “VARI ARGOMENTI”

15:30-16:00       Paolo Pognant  –  A.A.S. – Grange Observatory
                          AAS spirito GIA

Descrizione storico-scientifica del Gruppo Italiano Astrometristi (GIA), i cui componenti si dedicarono con il proprio osservatorio alla scoperta asteroidale dal 1977 ai primi anni 2000. Ne scoprirono a centinaia prima dell’affermarsi dei moderni sistemi robotici che ormai riprendono l’intero cielo più volte ogni notte, confrontandolo poi con un database per analizzarne tutti i cambiamenti.

16:00-16:30       Alberto Cora  –  INAF-OATo – SAIt 
                          Archeoastronomia sull’Arco Alpino Nord Occidentale            

Nell’autunno 2017 si è creata una pagina di Facebook, per raccogliere le segnalazioni di petroglifi sull’Arco Alpino Nord Occidentale. In questi 2 anni di operatività si sono localizzate una trentina di siti di interesse archeologico, che gettano luce sulle popolazioni dell’arco alpino in epoca pre-romana. Qui di seguito parleremo di alcune località che mostrano tracce e indizi della cultura astronomica dei loro abitanti.

16:30-17:00       Daniele Pigato  –  U.B.A.
                          Instabilità termodinamica in Stelle di Neutroni

Questo lavoro si propone di studiare le proprietà della materia nucleare ad alta densità barionica e temperatura finita, nella regione centrale degli oggetti compatti (stelle di neutroni). Lo studio verrà effettuato mediante l’utilizzo di modelli relativistici a campo medio, di tipo Walecka, e sulla sola componente barionica della stella, richiedendo l’equilibrio della carica elettrica, la condizione di beta-stabilità e introducendo come gradi di libertà particellari, oltre all’ottetto barionico (nucleoni e iperoni) ed ai mesoni, anche i barioni Delta. In questo contesto analizzeremo il possibile istaurarsi di regioni di instabilità termodinamica all’interno dell’oggetto compatto che potrebbero condurre a variazioni non solo nella composizione particellare del sistema stesso, ma anche nelle sue principali proprietà, massa, densità etc…

17:00-17:30       Luca Zangrilli  –  INAF-OATo
                          La nuova coronografia solare dallo spazio

I fisici solari che studiano la corona del Sole dallo spazio stanno per assistere al lancio di due nuovi coronografi, Proba3/ASPIICS e Solar Orbiter/Metis, che costituiscono due sfide tecnologiche senza precedenti: ASPIICS sarà un coronografo montato su due satelliti, che orbiteranno attorno alla Terra in formation-flight, permettendo di osservare la corona molto vicino al lembo solare; Metis sarà invece il primo coronografo a uscire dal piano dell’eclittica, avvicinandosi al Sole fino alla distanza di 0.21 unità astronomiche. Entrambi gli strumenti promettono di rivelarci nuovi e importanti aspetti della corona del Sole.

17:30-18:00       Walter Ferreri  –  INAF-OATo – Direttore O.A.A.
                          Incontri ravvicinati di un astronomo

L’intervento consiste nel descrivere i “geni incompresi” che si sono presentati all’Osservatorio credendo di aver fatto una grande scoperta.

DEADLINE

PER MOTIVI ORGANIZZATIVI I TALKS (RELAZIONI DA PRESENTARE AL CONVEGNO) POSSONO ESSERE PROPOSTI FINO A LUNEDI’ 15 OTTOBRE 2019 E DOVRANNO AVERE UNA DURATA MASSIMA DI 30 MINUTI COMPRESA L’EVENTUALE DISCUSSIONE.
A DECORRERE DA TALE DATA SARANNO ACCETTATE ISCRIZIONI SOLO COME UDITORI, E NON COME RELATORI.

COSTI

IL COSTO PREVISTO E’ 20 EURO, COMPRENSIVO DEL CONVEGNO, PRANZO E WELCOME KIT

CONTATTI

Andrea Ainardi Associazione Astrofili Segusini
Cell: +393403601437
Tel: +390122622766

Tel: 0118101902

LOC – Local Organizing Committee

AAS
Andrea Ainardi
Oreste Bertoli
Dina Bettoni
Andrea Bologna
Paolo Bugnone
Roberto Bugnone
Abate D’Onofrio
Giuliano Favro
Alessio Gagnor
Manuel Giolo
Luca Giunti
Valentina Maria Merlino
Roberto Perdoncin
Paolo Pognant
Gino Zanella
Antonio Zoccheddu


OATO
Massimo Aprile
Carlo Benna
Alberto Cora
Luca Zangrilli