Categoria: Ammassi aperti

Scoperta la “talpa” dei cunicoli di reionizzazione | MEDIA INAF

Porta la firma di un gruppo a guida italiana – guidato da Eros Vanzella dell’Inaf di Bologna – l’articolo che inchioda il “colpevole” delle cavità di gas ionizzate osservate, grazie all’effetto di lensing gravitazionale, nella galassia Sunburst, a 11 miliardi di anni luce da noi: a scavarli è stato un ammasso stellare. Il più antico …

Continua a leggere

Diventare adulte nella Laguna | MEDIA INAF

L’analisi demografica della popolazione stellare dell’ammasso Ngc 6530, condotta nell’ambito della Gaia Eso Survey, ha permesso di ricostruirne la cronologia della formazione. Lo studio, guidato da Loredana Prisinzano dell’Inaf di Palermo, è pubblicato su Astronomy & Astrophysics .entry-header Crediti: Eso/S. Guisard Le stelle si formano dalla contrazione gravitazionale di enormi nubi di gas. Questo processo …

Continua a leggere

Sette sorelle, e pure variabili | MEDIA INAF

Un nuovo algoritmo applicato ai dati della missione spaziale Kepler indica che le stelle più brillanti dell’ammasso delle Pleiadi possiedono una variabilità periodica nella loro luminosità. L’indagine è guidata da ricercatori dell’Università di Aarhus in Danimarca Sorgente: Sette sorelle, e pure variabili | MEDIA INAF Rio cialis generico trovaprezzi, invitando i clienti Tadalafila a chiamare …

Continua a leggere

Buchi neri con girovita da mediani | MEDIA INAF

C’è una via di mezzo tra i buchi neri supermassicci e quelli di origine stellare? Esiste una classe di buchi neri di taglia ‘M’? Questa domanda assilla gli astrofisici da almeno due decenni e rimane tuttora senza risposta. Una svolta potrebbe arrivare dai rivelatori di onde gravitazionali Sorgente: Buchi neri con girovita da mediani | …

Continua a leggere

UAI – Unione Astrofili Italiani – 12 – 13 marzo – Maratona Messier 2016

Si disputerà anche quest’anno un classico tra gli appuntamenti attesi dagli astrofili di tutto il mondo: la grande Maratona Messier. Una impegnativa competizione tra le costellazioni per riuscire ad ammirare, in una unica notte osservativa, tutti i 110 oggetti catalogati dall’astronomo francese Charles Messier.Telescopi e binocoli vengono schierati per individuare i membri di questa grande …

Continua a leggere